La Disgrafia

La disgrafia è un disturbo specifico di apprendimento (DSA) della scrittura che riguarda la competenza grafo-motoria: il bambino ha una grafia poco chiara, disordinata e difficilmente comprensibile.

La scrittura coinvolge capacità motorie sequenziali e processi di elaborazione del linguaggio e nei bambini disgrafici queste abilità non sono completamente integrate tra loro.

Nel bambino disgrafico le maggiori difficoltà riguardano le abilità motorie, cioè il recupero di movimenti necessari per poter scrivere, la coordinazione occhio-mano, la velocità nella produzione delle lettere e le abilità visuo-spaziali, come la copiatura, riproduzione e organizzazione dello spazio sul foglio.

Come gli altri DSA, la disgrafia si presenta in bambini con quoziente intellettivo nella norma, in assenza di patologie neurologiche e/o deficit sensoriali e può influenzare l’apprendimento scolastico e le attività di vita quotidiana con eventuali conseguenze negative a livello emotivo e comportamentale.

Come si manifesta la disgrafia?

La disgrafia comporta:

  • una scrittura irregolare, poco chiara e, a volte, poco comprensibile
  • lettere riprodotte in modo poco accurato
  • difficoltà a mantenere il rigo;
  • lentezza o eccessiva velocità nello scrivere;
  • scrittura prolungata particolarmente faticosa
  • dolore alla mano o al polso

I bambini con questa difficoltà faticano a copiare dalla lavagna e produrre  testi scritti. La mano scrivente avanza con fatica, l’impugnatura della penna è spesso scorretta e la pressione dello strumento grafico non è regolata nel modo corretto. Generalmente, anche la posizione del corpo è inadeguata: il gomito non è appoggiato sul banco, il busto viene inclinato in modo eccessivo, la mano non scrivente non è utilizzata per tenere fermo il foglio.

Solitamente è ridotta la capacità di organizzare lo spazio grafico disponibile: il bambino scrive invadendo i margini del foglio, gli spazi bianchi tra parole e tra lettere sono irregolari o inadeguati, viene confusa la linea di scrittura.

Attenzione! Disgrafia e disortografia vengono spesso confuse, ma in realtà sono disturbi molto differenti che coinvolgono l’apprendimento della scrittura. La disgrafia è un deficit di natura motoria (coinvolge i processi grafo-motori); la disortografia, invece, è un deficit di natura linguistica (coinvolge le regole ortografiche). Spesso questi disturbi si trovano associati in un quadro clinico più complesso, in cui si possono trovare anche altri disturbi dell’apprendimento, quali la dislessia e la discalculia.

Disgrafia: quali sono i campanelli d’allarme?

Fin dalla scuola dell’infanzia, si possono rilevare fragilità nella motricità globale e, in particolare, nella motricità fine (utilizzo selettivo e funzionale delle dita, coordinazione occhio-mano, fluidità dei movimenti, …); inoltre, anche il disegno, la riproduzione di segni grafici e la percezione del proprio schema corporeo possono essere poco adeguate.

Con l’acquisizione della scrittura alla scuola primaria, si può rilevare una difficoltà generale nello scrivere, espressa nei diversi modi sopradescritti, e un rifiuto o malessere verso tale attività.

 

Valutazione e trattamento della disgrafia a Bergamo

La valutazione delle abilità grafiche viene eseguita nel nostro studio dopo la fase di apprendimento della scrittura che, di norma, è a fine della seconda elementare. Il processo di scrittura è complesso e riguarda diversi ambiti: per questo motivo anche l’apprendimento e l’automatizzazione del gesto grafico richiedono molto tempo. Di fronte ad un’eccessiva fatica nello scrivere e a una grafia molto irregolare difficile da leggere anche da chi l’ha prodotta, è opportuno accertare quale sia l’origine di tale difficoltà.

Come per gli altri DSA, è necessario il coinvolgimento di un’équipe con differenti professionisti specializzati e adeguatamente formati quali psicologo, logopedista e neuropsichiatra infantile che, attraverso test standardizzati eseguiranno una raccolta dati attenta e precisa volta all’emissione della Certificazione Diagnostica

Al bambino vengono somministrati dei test standardizzati che valutano la leggibilità della scrittura, la fluidità e la velocità del gesto grafico e la modalità di costruzione di lettere e parole.

Il trattamento della disgrafia a Bergamo avviene nel nostro studio e prevede una rieducazione del gesto grafico e un miglioramento delle abilità grafomotorie. Già dai 6 anni, se si notano difficoltà (che non possono ancora essere chiamate disgrafia), si può intervenire e facilitare l’apprendimento della scrittura. Il professionista indicato al trattamento della disgrafia nel nostro studio è il Terapista della Neuro e Psicomotricità dell’età evolutiva.

Disgrafia: consigli utili

Tra gli strumenti compesativi, ovvero che aiutano in caso di disgrafia, si consigliano i quaderni speciali che sono progettati con righe colorate e margini evidenti per aiutare nell’organizzazione della scrittura nello spazio. Inoltre, il bambino può utilizzare matite e penne ergonomiche che facilitano l’impugnatura, oppure applicare dei piccoli “impugna-facile” per la corretta prensione.

Il computer può essere utilizzato per scrivere a tastiera, in particolare in attività lunghe, ma non dovrebbe sostituire completamente la scrittura a mano. Inoltre, il bambino disgrafico dovrebbe essere dispensato, ovvero esonerato, dall’utilizzo del corsivo.

Fin da piccoli e nel percorso educativo di tutti i bambini, una buona prevenzione della disgrafia si attua proponendo attività motorie, sperimentazione del proprio corpo, giochi con la palla e, in particolare, attività manuali per sollecitare il controllo, la forza e la precisione di ogni singolo dito. Inoltre, si dovrebbe sperimentare il tratto grafico con diversi strumenti grafici (matite, pennelli, pennarelli, gessi, bastoncini, …), su diversi materiali. Infine, sperimentare la pressione sul foglio, la velocità e il ritmo sono ottime attività di preparazione alla scrittura.

Logopedia a Bergamo

Sei interessato? Scrivici!

12 + 2 =

Indirizzo

Ci trovi a Curno, via Lungobrembo 9,

24035, Bergamo BG

  

Telefono

+39 340 70 75 198

Scrivici

info@bergamo-logopedista.it